Tag

cibo

Browsing

Un weekend a Firenze – Ristoranti senza glutine

Buongiorno a tutti, in questa bellissima giornata di sole milanese volevo raccontarvi del mio weekend a Firenze del mese scorso. Ho alloggiato in una casa bellissima, a Santo Spirito, dietro praticamente a Palazzo Pitti, trovata su airnb, questo è il link della casa. Per questa volta non avevamo dei piani stabiliti, sapevo solo che volevo rivedere gli Uffizi con le mostre annesse e farmi una passeggiata senza un programma stabilito. Ma in realtà cos’ho fatto a Firenze per tre giorni? HO MANGIATO, tantissimo, forse troppo. Ma i fiorentini oltre a offrirti sempre da bere, hanno porzioni assurde e continuano a portarti cibi ai quali non puoi assolutamente dire di no. Ammetto che è una delle cucine tradizionali italiane più buone, a mio giudizio.

 

Ho ovviamente fatto una lista dei ristoranti da provare, quelli senza glutine hanno il simbolo GF in fondo alla descrizione:

  • LA GRATELLA. Non so neanche da dove iniziare, so solo che mi sono slogata la caviglia uscendo dal locale ed ero talmente piena che non riuscivo neanche a parlare. Personale di sala favoloso. Cosa abbiamo mangiato? Mi vergogno anche a scriverlo: antipasti con salumi tipici del casentino, pappardelle al cinghiale per me e per Abi la ribollita. Poi sei a Firenze vuoi un gareggiare con il tuo vicino di tavolo su chi mangerà più fiorentina? Ecco il mio fidanzato è riuscito a mangiarsi una bistecca grande quanto il tavolo, io ne avrò mangiata un terzo con contorno di patate arrosto. Avevo gli occhi a cuore, e comunque abbiamo vinto noi.  Ho solo una foto per farvi capire lo stato d’animo della cena. GF
  • QUINOA. La sera dopo avevo bisogno di depurarmi e volevo provare questo posto. Tutto il menù è senza glutine, la location è veramente bellissima e abbiamo anche mangiato molto bene. “Il menù coniuga i sapori della tradizione e quelli della cucina orientale per offrire piatti dai sapori decisi”, io consiglio il riso vialone con zucca e amaretti e come antipasto la papa rellena che è una patata ripiena di funghi porcini e formaggi. GF
  • MERCATO CENTRALE DI FIRENZE. Aperto tutti i giorni, potete pranzare e comprare prodotti tipici, dovete saper scegliere, perché oltre ai produttori locali ci sono banchetti acchiappa turisti che non vendono cose realmente toscane. GF
  • LA BUCHETTA. Piatti toscani tra scaffali di vino e tappi. Qui finalmente sono riuscita a mangiare i Pici, ovviamente una rivisitazione senza glutine, ma hanno sempre pasta fresca gluten free. Varamente ottimi. GF
  • L’ANTICO TRIPPAIO. Panini con la porchetta e il lampredotto e trippa alla fiorentina serviti in un piccolo chiosco in piazza dei Cimatori.
  • STARBENE Firenze. Una Bakery dove potete fare colazione e pranzare, totalmente senza glutine. GF
  • RISTORANTE HOSTARIA IL DESCO. A pochi passi dal Ponte Vecchio, conduzione famigliare e piatti tipici toscani. GF

Più o meno la passeggiata è stata questa. Siamo partiti da Piazza del Duomo, piena zeppa di turisti giapponesi che si facevano selfie tra cavalli e palazzi. Poi siamo arrivati a Piazza della Signoria, siamo entrati alla Galleria degli Uffizi (il giorno prima avevamo prenotato i biglietti, per evitare la lunga coda), la visita è durata più o meno due ore e mezza. Da qui siamo arrivati al Ponte Vecchio. Sosta a casa, poi palazzo Pitti con il giardino di Boboli e infine Santo Spirito. 

Una settimana a New York – Prima parte

Quest’anno per il mio compleanno mi sono fatta un regalo gigante, dato che non amo festeggiarlo (sono proprio il grinch del compleanno) ho deciso di partire proprio l’11 Giugno con destinazione: New York. Abbiamo volato con Airberlin con scalo a Dusseldorf, Germania. Avendo preso i biglietti circa 7 mesi prima, siamo riusciti a trovarli ad un prezzo abbastanza decente, intorno ai 370 euro. Diciamo che rispetto a qualche anno fa, si riesce ad andare in America acquistando biglietti abbastanza abbordabili.

La casa in cui abbiamo alloggiato è questa: prenotata con booking.com ed era pure in offerta. La posizione è ottima, siete a Manhattan, sulla 31esima strada, avete praticamente dietro l’angolo Empire State Building, a cinque minuti la Broadway e altrettanti 5 minuti a piedi le fermate della metro. La consiglio veramente, è piccola ma ha tutto, persino una cucina.

Prima di partire vi consiglio di farvi un planning delle cose da fare, New York è immensa, camminerete almeno 20 km al giorno e ci sono tantissime cose da vedere. Oltre a fare l’ESTA online, almeno un mese prima, vi consiglio di fare il New York City Pass, così eviterete le code infinite per i biglietti nelle varie attrazioni e risparmierete qualcosa. Costa intorno ai 120 dollari e avete compreso: la visita all’Empire State Building, il museo di storia naturale (quello di Una notte al museo per intenderci), il MET (MetropolitanMuseum of Art), poi potete scegliere tra Top of the Rock Observation Deck o il Guggenheim, la Statua della libertà ed Ellis Island o le crociere “Circle line” (consiglio la prima) la visita al Memoriale e al museo dell’11 settembre. Ricordatevi che il MOMA è gratuito il venerdì pomeriggio dalle 16! Andate prima perché c’è veramente una lunga coda, scorrevole, ma c’è.

Io mi sono organizzata così:

11 Giugno: MIDTOWN. Siamo arrivati intorno alle 15 a New York e abbiamo fatto check-in nell’appartamento. Ovviamente avevamo un po’ di stanchezza per il viaggio, ma era pur sempre il giorno del mio compleanno! Quindi abbiamo girato il nostro quartiere e alla sera siamo andati a mangiare in un ristorante che avevo già prenotato settimane prima: Miss Lily’s.

12 Giugno: UPPER EAST . Abbiamo visitato l’Empire State Building e siamo arrivati fino a Times Square. Tappa a Central Park per riposarci, poi Guggenheim e Met. Alla sera avevamo un concerto di Feist alla Town Hall. Io devo dire che avevo dei seri problemi a rimanere sveglia (maledetto jet-lag) ma bellissimo concerto, forse troppo lungo per i miei gusti. Andate assolutamente al BRYANT PARK, è il mio posto preferito di New York, prendete la lunch box da Whole Foods e andate a pranzare sulle panchine, vi troverete immersi nel verde e circondati da grattacieli con musica jazz in sottofondo, è meraviglioso.

13 Giugno: LOWER MANHATTAN + FINANCIAL DISTRICT. La mattinata è iniziata presto perché avevamo trovato su internet un posto che rivendeva a metà prezzo i biglietti per gli spettacoli teatrali sulla broadway, quindi sotto al caldo siamo andati a fare la fila, con scarso successo, dato che i biglietti costavano comunque 180 dollari. Io volevo assolutamente vedere War Paint, il musical su due icone del make-up Helena Rubinstein ed Elizabeth Arden. Abbiamo comunque visto tutta la zona: il One World Trade center,  anche noto come la Freedom Tower, il Memoriale dell’11 settembre e il Museo ovviamente. Nel primo pomeriggio abbiamo preso il traghetto per vedere la statua della Libertà ed Ellis Island.

14 Giugno: SOHO, CHINATOWN, EAST VILLAGE E LOWER EAST SIDE. Qui c’è da camminare parecchio, ma ne vale veramente la pena, io ovviamente sono impazzita a Soho, ci sono tantissimi negozi di abbigliamento, oltre alle grandi case di moda, trovate dei piccoli negozietti con dei prezzi medio alti ma che hanno veramente delle cose super carine. Ovviamente dopo vi metterò la mia personale lista di negozi e ristoranti in cui dovete assolutamente andare.

15 Giugno: CHELSEA CON IL CHELSEA MARKET + GREENWICH. Pranzate al Market, ne vale veramente la pena e passeggiate lungo la High Line, è un parco costruito sopra una ex ferrovia ed è sopraelevato. A Greenwich trovate molti negozietti vintage, ma soprattutto la casa di Carrie Bradshow di Sex and the City al numero 64 di Perry Street  e quella di Friends! Foto di rito ovviamente in entrambi i posti.

16 Giugno: MIDTOWN+UPPER WEST SIDE. Chrysler+Grand central terminal+Public Library+Rockefeller center. Siamo riandati poi a Central Park, poi al Museo di storia Naturale e al Moma. In quest’ultimo la visita durerà almeno tre ore. Prendetevi quindi il pomeriggio.

17 Giugno BROOKLYN E WILLIAMSBURG. Nonostante la pioggia fortissima, ci siamo divertiti molto, è pieno di locali, rooftop e potete vedere Manhattan da un’altra prospettiva. Bellissimo. Qui avrete bisogno di una giornata intera (Brooklyn Bridge Park e passeggiare per il quartiere) ma soprattutto rimanete la sera.

Ma arriviamo alla lista dei ristoranti in cui DOVETE andare. Ovviamente sono TUTTI ristoranti con opzioni Glutenfree. In America la celiachia è conosciuta ma c’è un piccolo problema, mangiare senza glutine è diventato di moda quindi pensano che basti avere del pane o pasta senza glutine e la soluzione è fatta, diciamo che il problema della contaminazione  è ancora abbastanza sconosciuto. Ma imponetevi! Non scherzo.

Ecco qui la lista dei ristoranti, ovviamente hanno tutti opzioni glutenfree tranne Dough e Katz’s.

  • Untamed sandwiches: miglior sandwich di New York! 43 W 39th St, New York, NY 10018, Stati Uniti
  • The counter burger: 7 Times Square (41st & Broadway) New York NY 10036
  • Ruby Tuesday: 585 7th Ave, New York, NY 10036, Stati Uniti
  • Crisp: 110 W 40th St, New York, NY 10018, Stati Uniti
  • Maoz vegetarian: 38 Union Square East (Between 16th and 17th St)New York, NY 10003
  • Erin mckennas bakery tutta la bakery è senza glutine, io occhi a cuore! 248 Broome St New York City, NY 10002
  • Baked by melissa per cupcake senza glutine in versione minion. Fashion District 526 7th Avenue, New York, NY 10018 between 38th & 39th
  • Bloom’s Deli 350 Lexington Ave, New York, NY 10016, Stati Uniti
  • Koi Restaurant è caro ma per una serata carina e romantica ci sta. 40 W 40th St, New York, NY 10018, Stati Uniti
  • Whole foods
  • Friedmans  Il mio preferito per il brunch o per una colazione in stile Americano. 132 W 31st St, New York, NY 10001, Stati Uniti

  • Shake shack Classico fast food americano per un hambuger veloce. Madison Ave & E.23rd St, New York, NY 10010, Stati Uniti
  • By Chloe Io qui ci sarei andata tutti i giorni a tutte le ore. Veg e gluten free, locale carinissimo con personale super disponibile. 185 Bleecker St, New York, NY 10012, Stati Uniti

  • Tompkins square bagels 165 Avenue A, New York, NY 10009, Stati Uniti
  • Noglu 1266 Madison Ave, New York, NY 10128, Stati Uniti
  • S’mac per mangiare i veri maccheroni and cheese. 345 E 12th St, New York, NY 10003, Stati Uniti

  • Sweet momenti new York per avere cappuccini con disegnati degli animaletti 😀 106 Mott Street New York, NY 10013
  • Nolita cena completamente in rosa!
  • Katz’s delicatessen il vero pastrami e dove hanno girato la famosa scena di Harry ti presento Sally. 205 E Houston St, New York, NY 10002, Stati Uniti

Nella prossima parte parlerò “dell’effetto new York” sulla sottoscritta e una serie di negozi in cui fare shopping.